Se desideri vendere le tue creazioni artigianali online a livello internazionale, Etsy può essere la soluzione ideale. Ma cos’è e, sopratutto, come si può vendere su Etsy?

Come vendere su Etsy

Etsy è un marketplace globale, cioè una piattaforma dove è possibile vendere creazioni artigianali online a livello internazionale, Etsy infatti offre una visibilità molto vasta, potrai raggiungere sia persone che vivono in Italia, sia persone che vivono all’estero.

Se non hai la possibilità di aprire un tuo e-commerce, con Etsy potrai cominciare a vendere online le tue creazioni artigianali. Vediamo nel dettaglio come aprire uno shop creativo e cominciare a vendere su Etsy.

Prima di creare il proprio shop creativo, ti conviene visionare il regolamento per il venditore che si trova sul sito web ufficiale del marketplace, sia per capire quali sono le regole, sia per valutare se vendere su Etsy sia la scelta più adatta a te.

Come aprire un negozio Etsy: tutorial passo passo

Per poter creare il tuo shop online su Etsy, bisogna creare un account questo servirà per gestire il negozio e anche per acquistare da altri artigiani e creativi. Per creare un account su Etsy procedere così:

Andare sul sito web etsy.com/it/ e cliccare su “accedi” si aprirà una schermata per accedere o creare un account, decidere se accedere con i Social oppure se creare un account su Etsy.

Dopo aver creato il tuo account, o aver effettuato l’accesso, potrai personalizzare il tuo profilo aggiungendo, ad esempio una tua foto, gestire la privacy, i tuoi indirizzi, ecc… Ti consiglio di aggiungere una tua foto, questo è positivo per dare più credibilità al tuo profilo. Ma ora, entriamo nel vivo, e vediamo come aprire il tuo negozio su Etsy!

Fare clic su “Vendere su Etsy” in alto a destra

Seleziona la lingua, il Paese e la valuta del tuo negozio, poi fai clic su Salva e continua.

Decidi il nome per il tuo negozio: puoi scegliere un nome massimo di 20 lettere e, attenzione, se il nome è composto da più parole, non inserire gli spazi. Una volta inserito il nome, il sistema dirà se è disponibile, in caso contrario, suggerirà delle alternative.

Cliccare su “Aggiungi inserzione” per cominciare ad inserire i prodotti da vendere e seguire le istruzioni a schermo. Per poter procedere con la creazione del negozio, bisogna creare almeno un’inserzione.

Vendere su Etsy: alcuni consigli utili

Per poter vendere con successo su Etsy conviene dedicare un po’ di tempo all’allestimento del negozio, i consigli che Etsy stesso offre, sul suo sito web, sono i seguenti:

  • Considerare il tempo di produzione, i regolamenti la spedizione.
  • Se possibile inserire un logo che identifichi il negozio.
  • Condividere con i clienti la storia dei tuoi prodotti.
  • Scrivi un breve messaggio di benvenuto.
  • Inserire le condizioni di vendita in modo chiaro e preciso.
  • Descrivere in modo preciso i prodotti.
  • Ottimizzare il negozio per la ricerca su Etsy.
  • Aggiungi la tua ubicazione così i clienti potranno trovarti nelle ricerche locali.
  • Collega il tuo negozio ai tuoi profili Social.
  • Se possibile offri sconti.
  • Cerca di soddisfare i requisiti del Regolamento sulla Protezione del venditore di Etsy.
  • Gestisci il tuo negozio utilizzando anche la app “Vendere su Etsy”.

Vendere su Etsy: costi

Quanto costa aprire un negozio su Etsy? L’apertura del negozio e la vendita degli articoli, prevedono il pagamento di alcune tariffe, vediamo quali sono:

  • Tariffa di inserzione: quando si pubblicano e si rinnovano le inserzioni bisogna versare € 0,20. Le inserzioni rimangono attive per 4 mesi o fino alla vendita dopodiché scadono e, se si desidera ripubblicarle, bisogna versare nuovamente € 0,20 a inserzione.
  • Commissione di transazione: 5% sul prezzo dell’articolo e sui prezzi delle spedizioni.
  • Commissione di gestione pagamento: 4% sul prezzo dell’articolo + € 0,30.

N.B. Per impostare il pagamento delle inserzioni, bisogna possedere una carta di credito, va bene anche PostePay.

Per vendere su Etsy ci vuole la Partita Iva?

Per vendere su Etsy non è necessario possedere la Partita Iva. In generale se l’attività di vendita è sporadica e sei un privato, non è necessario aprire la Partita Iva, se invece la vendita avviene in modo regolare e continuativo, si pone l’obbligo di aprirla. Ti consiglio comunque di contattare un commercialista professionista, perché, in alcuni casi, può essere necessario aprire una posizione fiscale regolare.

Si può vendere su Etsy senza conto corrente bancario?

Per vendere su Etsy bisogna possedere un Conto Corrente Bancario, dove verranno versati i guadagni. Quando infatti si crea il negozio vengono richiesti: nome della banca, nome e cognome dell’intestatario del conto, IBAN e SWIFT BIC.

Spero che questo articolo dedicato al marketplace Etsy ti sia stato utile, se lo desideri lascia un tuo commento o esprimi le tue considerazioni.

Lascia un tuo commento...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.