Quando si vogliono realizzare degli oggetti fatti a mano originali, spesso sono due i problemi che ci si pone: il tipo di materiale da utilizzare e il tipo di creazione da realizzare.

Per quanto riguarda la prima domanda, ovvero il tipo di materiale da utilizzare, uno tra i più versatili è sicuramente la gomma crepla.  Ma cos’è la gomma crepla?

Questo particolare materiale, da molti ancora sconosciuto, spesso viene chiamato anche gomma eva o fommy, ma sostanzialmente, malgrado il nome cambi, il materiale è più o meno lo stesso.

Che cos’è la gomma crepla?

Questo particolare materiale è una gomma che si ottiene dalla lavorazione della resina termoplastica, e talvolta sono presenti altri elementi, come carbonati di calcio, grazie ai quali la gomma può essere lavorata con maggior facilità.

cos'è la gomma creplaLa gomma crepla viene venduta sotto forma di fogli (di varie dimensioni e caratteristiche: tinta, unita, fantasia, glitter), e risulta essere non tossica: questo permette anche ai più piccini di poter utilizzare questo particolare materiale, senza rischiare allergie o intossicazioni dovute all’utilizzo di tale materiale. L’importante che sia acquistata quella con marchio di conformità CE.

Come usare la gomma crepla

La gomma crepla si può utilizzare in tanti modi: innanzitutto, può essere modellata col calore, utilizzando ad esempio il ferro da stiro (a secco alla temperatura massima) o la piastra per capelli, in questo modo si possono creare diversi oggetti tridimensionali con grande facilità, e visto l’alto livello di malleabilità, poter realizzare delle creazioni sarà molto facile e veloce. La gomma crepla inoltre è in grado di ripristinare il suo stato rigido: una volta che si scalda bisogna essere veloci a modellarla, dato che torna abbastanza velocemente al suo stato iniziale.

Questo materiale può inoltre essere colorato utilizzando: tempere, colori acrilici o pastelli a cera: qualora si creino delle bamboline, fiori o altri oggetti decorativi, per completare l’opera la gomma crepla può essere dipinta, e grazie al suo potere assorbente, i colori si asciugheranno subito ed inoltre non scoloriranno col passare del tempo.

Infine, se si vogliono effettuare delle creazioni elaborate, la gomma crepla può essere anche tagliata, in maniera tale che le varie parti possano essere unite per creare oggetti d’arredamento o accessori moda molto originali. Essendo un materiale molto resistente, ma allo stesso tempo molto malleabile, si può ad esempio usare anche per realizzare decorazioni utili per abbellire i braccialetti fai da te.

Ancora una volta è bene sottolineare come la gomma crepla non sia tossica, e dunque può essere utilizzata da chiunque per creare semplici oggetti o altri tipi molto più elaborati. Attenzione però, al momento dell’acquisto, guardare bene che sia indicato il marchio CE, che offre più sicurezza di atossicità.

Tagliata in varie forme e incollata sui tappi di plastica delle bottiglie del latte (oppure dell’acqua), può essere anche utilizzata per creare dei timbri fai da te che possono usare i bambini per divertirsi a realizzare dei bellissimi disegni.

La gomma crepla è quindi un materiale atossico che può essere: modellato, tagliato e dipinto ed è più resistente di carta e cartoncino.

6 Responses to Cos’è la gomma crepla e come la si può usare?
  1. La gomma crepla si può pulire con l’acqua?

  2. Si può utilizzare per fare fiori ,come rose calle ecc.?
    Grazie

  3. Ciao a tutti! volevo chiedervi che tipo di colla si deve usare per unire le parti di questo tipo di gomma ??( crepla..o gomma eva…appunto.)

    • Ciao,
      per incollare la gomma crepla puoi usare:
      – colla a caldo
      – colla bianca vinilica
      – colla a base di cianoacrilato (il comune Attack)
      – colla tipo mastice


[top]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.