Per poter partecipare ai mercatini per l’hobbistica vi sono alcune semplici regole da seguire.

Come fare per partecipare ai mercatini per hobbisti

Regole e consigli per partecipare ai mercatini degli hobbisti

Per poter partecipare ai mercatini per l’hobbistica vi sono alcune semplici regole da seguire.

1) Il primo passo è quello di procurarsi il modello che spiega come munirsi della documentazione necessaria da esibire in qualsiasi momento venga richiesta. Tali informazioni sono reperibili presso:

  • il Comune;
  • la Pro Loco;
  • le associazioni culturali presenti nella zona di appartenenza;
  • sui vari siti web che si occupano di queste attività.

Uno dei documenti necessari è l’autocertificazione di denuncia di inizio attività utile per poter esporre e vendere le proprie creazioni.

2) Il secondo passo consiste nel farsi rilasciare dal Comune o dalla Provincia in cui si terranno questi eventi un tesserino degli hobbisti di solito con validità di 1 anno. Purtroppo però non tutti i Comuni, le Province e le Regioni hanno le stesse regole ed è quindi opportuno informarsi bene e prestare attenzione ai limiti imposti dalle leggi di ciascuna Regione.

Una volta deciso a quali mercatini partecipare è necessario dichiarare sul modulo che verrà rilasciato dagli organizzatori che il valore del materiale esposto non supera il costo di 250 euro ad oggetto (altrimenti bisogna emettere scontrino fiscale con relativa apertura di partita IVA e tenuta di libri contabili). Inoltre, per poter rientrare in questi canoni, non si deve superare l’introito complessivo di 5000 euro in un anno.

Fiere e mercatini per hobbisti: come organizzarsi

La parte burocratica (la più noiosa) è a posto e allora… via! Siamo pronti per partecipare ai mercatini. Bisogna munirsi di pazienza e tenersi sempre informati consultando il calendario con le date dei vari eventi di questo tipo che ci saranno in zona. Queste informazioni sono reperibili sui siti internet dei Comuni, delle Pro Loco e delle associazioni culturali oppure su vari siti web del settore che sono sempre attenti ed aggiornati.

Una volta individuato il mercatino dove desideriamo esporre e vendere i nostri oggetti bisogna informarsi presso gli organizzatori a quanto ammonta la quota di partecipazione e cosa comprende (occupazione di suolo pubblico, illuminazione ecc.). Non dobbiamo dimenticare l’allestimento per la nostra postazione che comprende:

  • un ombrellone o gazebo;
  • una stufetta se il mercatino si svolge d’inverno;
  • un tavolo dove poter esporre gli oggetti e delle sedie;
  • un angolo con gli attrezzi da lavoro dove esibire il nostro ingegno creando sul momento gli oggetti fatti con tanto amore, fantasia e anche un pizzico di tecnica.

È sempre emozionante vedere un artista all’opera e, se qualcuno chiede un particolare oggetto, l’emozione di crearlo “in diretta” non ha prezzo.

“Il mondo dei mercatini” detto da chi ha ormai un’esperienza consolidata” è tanto vario quanto strano. Capita un po’ di tutto e il fascino di vedere e sentire la gente che esprime i commenti più svariati, sia positivi o negativi, ha sempre il suo fascino e la sera torni a casa contenta di avere conosciuto gente nuova e con qualcuno aver anche instaurato una bella amicizia”.

Come fare per partecipare ai mercatini per hobbistiIl periodo natalizio è quello più proficuo per chi desidera partecipare ai mercatini per hobbisti. Questi eventi, originari del nord Europa, sono ormai da anni approdati anche in tutta Italia diventando una tradizione dove la ricerca di oggetti particolari che non mettono limiti alla loro fantasia, offrono spunti per fare regali di Natale non banali che spaziano dall’oggettistica all’abbigliamento.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *